(27.07.2021) Il Tribunale di Milano, sulla scia della nota sentenza n. 10579/2021 della Suprema Corte (ne parliamo qui https://www.studiolegalefca.it/meno-discrezionalita-dei-giudici-nella-valutazione-del-danno-parentale/), riconosce la necessità di cambiare la propria tabella di riferimento per la liquidazione del danno parentale.

Dal classico sistema “a forbice”, le Tabelle milanesi passeranno al sistema “a punti”, ritenuto più consono (e privo di rischi circa la discrezionalità nella quantificazione) per l’ambito in cui dovrà esprimere la propria efficacia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment