L’infezione da Covid è un infortunio sul lavoro anche per le polizze private

15/09/2022 Dopo il Tribunale di Torino (sent. n. 184 del 19/01/2022) anche il Tribunale di Vercelli (sent. n. 383 del 4/8/22), ha riconosciuto la piena indenizzabilità dell’infezione da Covid per le polizze private facendola rientrare nel concetto di “infortunio” anziché in quello di “malattia”. In allegato il testo integrale della sentenza che costituisce un importante…

Morire in ospedale di infezione: in Italia accade nei 10% dei ricoveri

31 maggio 2022 Secondo un report del 2019 redatto dal Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie, circa la metà dei morti europei per infezioni ospedaliere da batteri resistenti agli antibiotici avviene in Italia. L’italia è dunque è al primo posto, in senso negativo, per decessi di pazienti derivanti da infezioni nosocomiali…

Dimesso dopo una frattura al bacino non diagnosticata: muore paziente e risarcimento alla famiglia

23 maggio 2022 Un paziente, a seguito di un sinistro, si era recato al Pronto Soccorso per un forte dolore alla gamba e al bacino. Il personale sanitario incaricato, a seguito di radiografia, riteneva non vi fosse alcuna frattura e, dunque, dimetteva il paziente dalla struttura. Successivamente, lo stesso decedeva a causa di trombosi polmonare,…

Decesso di un paziente per condotta omissiva dei sanitari: il nesso causale deve sussistere in base al principio del “più probabile che non”

18 maggio 2022 La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 8114 del 14 marzo 2022 ha confermato un principio consolidato secondo il quale la verifica del nesso causale tra condotta omissiva e fatto dannoso si basa sull’accertamento della probabilità del conseguimento del risultato idoneo ad evitare il rischio specifico di danno. Tale accertamento deve…

Colpa grave e colpa lieve: la Cassazione chiarisce i confini della responsabilità sanitaria

5 maggio 2022 La Suprema Corte (con sentenza n. 4905/2022) ha affermato che la colpa lieve del medico deve essere valutata non in relazione alla gravità della malattia del paziente, bensì alla difficoltà dell’intervento, nonostante la diagnosi precoce. In altri termini, la responsabilità è esclusa quando l’intervento medico sia di particolare difficoltà e solo ove…

Responsabilità del medico per errore nelle trasfusioni

20 aprile 2022 Secondo i Giudici della Corte di Cassazione (sentenza 8 febbraio 2022, n. 4323), è responsabile dei danni accorsi al paziente l’anestesista che durante un intervento chirurgico aveva trasfuso sangue incompatibile con il gruppo sanguigno del paziente, confidando che il controllo sulla sacca ematica fosse stato eseguito dall’infermiera. Quanto sopra poiché, secondo i…

Pinza chirurgica che si frantuma e crea danni: responsabilità del costruttore

14 aprile 2022 Che cosa succede se un dispositivo medico o un suo frammento viene abbandonato dal medico durante un trattamento sanitario creando lesioni al paziente? La corte di Cassazione, con la recentissima sentenza n. 2149/2022 ha stabilito la responsabilità del costruttore di una pinza chirurgica, frantumatasi durante un’operazione alla spina dorsale, causando danni irreversibili…

L’infezione da Covid-19 rientra negli infortuni indennizzabili

13/04/2022 Con la recente sentenza n. 184 del 19 gennaio 2022, il Tribunale di Torino ha affermato che anche la causa del contagio da Covid-19 può considerarsi “violenta”, oltre che “fortuita”  ed “esterna”, con la conseguenza che, in assenza di specifiche esclusioni contrattuali, tale infezione rientra nella definizione di “infortunio” con obbligo, per l’assicurazione, di…

Responsabilità del ginecologo per errata manovra sul nascituro: Cass. Civ. 29000/2021

La Suprema Corte ha confermato la responsabilità solidale per la lesione subita dal nascituro a causa di una errata manovra effettuata durante il parto dell’ostetrica (responsabilità commissiva) assistita dal ginecologo (responsabilità commissiva ed omissiva), quest’ultimo comunque responsabile in qualità di capo dell’equipe medica operante.

Responsabilità medico sanitaria per l’amputazione della gamba: 500.000 euro di risarcimento a carico di due strutture assistenziali toscane

Il Tribunale di Firenze ha condannato due strutture sanitarie al risarcimento di 500.000 euro a titolo di responsabilità medico sanitaria per aver costretto un’anziana paziente a subire l’amputazione della gamba a causa di un’infezione contratta in una delle due strutture e mai curata adeguatamente in nessuna delle due. Nello specifico la paziente veniva ricoverata per…