(30.07.2021) Il Tribunale di Torino è il primo tribunale in Italia a prendere una netta posizione sulla responsabilità di una struttura sanitaria in caso di morte di un paziente per Covid-19.

Ai fini del riconoscimento della responsabilità professionale della struttura per decesso a causa del Covid -19, data l’assoluta novità e complessità della questione è necessario da un lato un rigido onere di allegazione per le parti circa la documentazione attestante il nesso di causalità e dall’altro un indispensabile approfondimento degli addebiti di responsabilità che vengono mossi, soprattutto in relazione ai protocolli in uso e alla loro concreta applicazione: altrimenti, la morte è da ricondursi a cause differenti.

In altre parole, dunque, per sostenere in giudizio la responsabilità per morte da Covid-19 chi agisce in giudizio deve compiutamente dimostrare che le contingenze della stessa sono riconducibili alla struttura sanitaria poiché la complessità (e le limitate conoscenze) dell’infezione non ne permettono un riferimento privo di aderenza con la realtà.

 Nel caso di specie, il Tribunale ha rigettato il ricorso degli attori i quali sostenevano la responsabilità della struttura sanitaria per la morte da Covid-19 del loro parente per non aver adeguatamente dimostrato il nesso causale fra il decesso e l’insorgenza del virus.

Qui la sentenza Trib. Torino, 6 maggio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment