Indennizzabili i danni irreversibili da vaccinazione non obbligatoria ma raccomandata?

Sarà la Corte Costituzionale a valutare la legittimità dell’art. 1, comma 1, l. n. 210/1992 nella parte in cui non prevede che il diritto all’indennizzo, previsto dalla medesima legge, spetti anche ai soggetti che abbiano subito danni irreversibili per essere stati sottoposti a vaccinazione antiepatite A non obbligatoria, ma raccomandata. La fattispecie La Corte d’Appello…

Danno biologico, indennizzi aumentati del 40%

Per gli infortuni verificati e le malattie professionali denunciate dal 1° gennaio 2019 aumenterà del 40% il valore degli importi erogati dall’Inail per gli indennizzi del danno biologico che verranno erogati ai lavoratori per i quali sia stata accertata una menomazione dell’integrità psicofisica tra il 6% e il 15%. Sulle regole introdotte dal decreto del…

Errore medico in sala parto. Risarcimento danni Milionario

Una mamma fiorentina, avvertendo le consuete doglie, si è recata al Pronto soccorso dell’Ospedale San Giovanni di Dio (Firenze), dove venne accolta dai sanitari di turno, i quali però, nonostante alcuni tracciati evidenziassero una sofferenza fetale, decisero di attendere la nascita tramite parto naturale, invece che procedere con un taglio cesareo di urgenza. Una decisione…

Riconosciuto il danno catastrofale se la vittima è lucida, anche se solo per poche ore

Nella sentenza in esame, i giudici della Cassazione, confermano che i danni trasmissibili jure hereditatis, sono: il danno biologico (c.d. danno terminale, dunque la lesione del bene della salute) – consistente nei postumi invalidanti che caratterizzano il periodo intercorrente tra l’evento lesivo e il decesso – per la configurabilità del quale è necessario il protrarsi…

La convivenza del danno morale e danno dinamico relazionale

Con tale sentenza, i giudici della Corte di Cassazione ci dicono se nel danno non patrimoniale il danno morale ed il danno dinamico relazionale sono componenti distinte oppure la prima racchiude nella sua quantificazione anche la seconda voce e, soprattutto, si soffermano su quale sia l’onere probatorio a carico del danneggiato per ottenere il risarcimento…

La valutazione del danno patrimoniale futuro: come si calcola?

Con questa pronuncia, la corte di Cassazione torna sul tema del danno patrimoniale futuro, in particolare si sofferma ad analizzare quale prova debba fornire il danneggiato per provare l’esistenza di tale danno e per poi procedere alla relativa quantificazione. La fattispecie Un uomo, alla guida della propria vettura per andare a lavoro, colpisce un autoarticolato…

Omesso consenso informato: va risarcita anche la moglie del paziente rimasto impotente

Nella sentenza in commento, i giudici della Suprema Corte di Cassazione cercano di rispondere ad un quesito riguardante la tematica del consenso informato e cioè se spetta anche alla moglie il risarcimento del danno nel caso in cui il marito sia rimasto impotente a seguito di un intervento chirurgico dei cui rischi non era stato…

Il rimborso delle spese mediche urgenti è a carico del servizio sanitario nazionale

Con la sentenza in esame, i giudici della corte di Cassazione si sono occupati delle prestazioni sanitarie indirette, affermano che le spese per cure urgenti e di altissima specializzazione non erogate in Italia dal SSN, debbono essere rimborsate dall’ASL competente. La fattispecie Nel caso in esame, un paziente, ricoverato in un Ospedale italiano riceveva una…

Responsabilità medica – muore all’ospedale per una colonscopia: risarciti i danni morali ai parenti

qui l’articolo de La Nazione 5 luglio 2019 : ESAME FATALE, ASL CONDANNATA Un uomo fiorentino di appena 54 anni, dopo una banale colonscopia di controllo ha avvertito forti dolori addominali tanto da recarsi al Pronto Soccorso. Purtroppo però, soltanto 10 giorni dopo il ricovero i sanitari scoprivano che la causa del forte malessere era da…

Il danno patrimoniale per le spese di assistenza personale future

La voce di danno relativa alle spese per assistenza personale, necessaria a seguito delle lesioni riportate in un sinistro stradale, va liquidato ai sensi dell’art. 1223 c.c. stimando il costo presumibile delle prestazioni in considerazione delle menomazioni da cui è afflitta la vittima, in rapporto alla presumibile durata dell’esborso. La fattispecie Così la Corte di…